skip to Main Content
Finanziamenti Imprese E Aziende

Finanziamenti imprese: sviluppa il tuo business

Finanziamenti imprese. Partiamo cn una definizione del concetto stesso di finanziamenti imprese o aziende. I finanziamenti aziendali (o finanziamenti alle imprese o finanziamenti agli imprenditori) sono le operazioni mediante le quali l’azienda, l’impresa, l’imprenditore, l’artigiano ottiene i mezzi necessari allo svolgimento della sua attività. Sembra una definizione semplicistica, in realtà contiene una grande verità: la necessità di ottenere liquidità al fine di espandere e strutturare la propria attività. 

Diverse sono le fonti da cui trarre finanziamento alla propria impresa. Possiamo comunque distinguere due aree generali. In sintesi possiamo affermare che i  finanziamenti provengono all’azienda da diverse fonti e si distinguono in:

  • finanziamenti di capitale di rischio: capitale proprio
  • finanziamenti di capitale di credito: capitale di terzi

Finanziamenti di Capitale Proprio

I finanziamenti da un’impresa fatti a titolo di capitale proprio riguardano l’imprenditore individuale o i soci dell’azienda e sono:

  • conferimenti effettuati dal proprietario o dai soci dell’azienda in sede di costituzione dell’azienda (apporti iniziali) o di aumento del capitale proprio (apporti successivi). Questi conferimenti possono essere in denaro o in beni (fabbricati, terreni, titoli, automezzi, …).
  • utili conseguiti con la gestione dell’azienda, non prelevati dal proprietario e non distribuiti ai soci.

Finanziamenti di Capitale di Terzi

Sono i finanziamenti dell’azienda ottenuti da terzi, come banche, fornitori, enti, che hanno fiducia nella capacità di rimborso e di pagamento dell’azienda, per cui le concedono credito.

I finanziamenti attenuti da terzi sono per l’azienda dei veri e propri debiti.
A seconda della scadenza, i finanziamenti di terzi si dividono in:

  • debiti a breve termine: durata inferiore a 1 anno;
  • debiti a medio termine: durata superiore a 1 anno e inferiore a 5 anni;
  • debiti a lungo termine: durata superiore a 5 anni.

A seconda, invece, della natura dell’operazione i finanziamenti di terzi si distinguono in:

  • debiti di regolamento (o debiti commerciali o debiti di fornitura): si hanno quando l’azienda acquista beni o servizi con dilazioni di pagamento più o meno brevi.
  • debiti di finanziamento (o debiti finanziari o prestiti): sono dei prestiti con cui i finanziatori (banche, istituti finanziari, altri enti) procurano all’azienda i mezzi monetari di cui necessita. La loro accensione comporta un’entrata di denaro, la loro estinzione un’uscita di denaro.

Finanziamenti imprese e finanza agevolata

Finanza agevolata per le imprese, cos’è e come funziona

Spesso si sente parlare di finanza agevolata. Cosa si intende con questa espressione? Cosa significa per un’azienda accedere agli strumenti di finanza agevolata? Partiamo dal principio, dalla definizione. Possiamo tranquillamente affermare che, con il termine di finanza agevolata, ci si riferisce all’insieme degli strumenti finanziari utilizzati dal legislatore a livello comunitario, nazionale, regionale o locale per favorire la competitività e lo sviluppo economico delle imprese. 

Strumenti che servono, quindi, a migliorare il business delle aziende già esistenti e a creare nuove imprese. In questo senso è parte integrante dell’economia aziendale, perché aiuta le imprese a reperire risorse finanziarie a condizioni più vantaggiose. Un’azienda, infatti, può accedere a più bandi e, pianificando per tempo, può ottenere più agevolazioni per ogni tipo d’investimento.

La finanza agevolata si avvale di sgravi e agevolazioni di diversa natura. Possiamo comunque cercare di fare una suddivisione in linea generale. Parliamo quindi di contributi a fondo perduto (o contributi in conto capitale), finanziamenti agevolati (o contributi in conto interessi), interventi in conto garanzia, crediti d’imposta e incentivi fiscali. Vediamo nel dettaglio di cosa parliamo.

  • Contributi in conto capitale: il cosiddetto «fondo perduto», calcolato in percentuale sulle spese ammissibili; non è prevista nessuna restituzione di capitale o pagamento di interessi.
  • Contributi in conto interessi e finanziamenti agevolati: riduzione dell’interesse o concessione di finanziamenti a condizione di favore.
  • Interventi in conto garanzia: si tratta di concessione di garanzie a valere sui fondi pubblici.
  • Crediti d’imposta e incentivi fiscali: sono agevolazioni fiscali che permettono di compensare debiti fiscali, diminuendo le imposte dovute.

Cessione del credito pro soluto e pubblica amministrazione

Il servizio di Cessione Credito Pubblica Amministrazione è la soluzione per contenere i tempi di incasso dei crediti verso gli Enti Pubblici. È la soluzione ideale per tutte le imprese che vantano crediti nei confronti della Pubblica Amministrazione. Uno strumento incredibilmente efficace al fine di ottenere liquidità immediata per la gestione aziendale. I vantaggi?

  • Deleghi la gestione dei crediti verso la Pubblica Amministrazione a Creditcash.it e contieni i costi amministrativi tramite una gestione degli incassi ottimale.
  • Ottieni liquidità immediata grazie alla quale puoi gestire meglio i tuoi business
  • Riduci i tempi di incasso dei crediti. Gli Enti Pubblici quali Comuni, Regioni, ASL e simili pagano con enorme ritardo.
  • Disponi di informazioni e valutazioni aggiornate sulle controparti della Pubblica Amministrazione.

Avviso agli utenti

Logo ufficiale Creditcash.it Cessione del credito pro soluto


Si avvisano i gentili visitatori che sono momentaneamente sospese le richieste inerenti la Cessione crediti Superbonus 110% e crediti derivanti da altri interventi edili (bonus facciate, cambio infissi, ristrutturazione, installazione fotovoltaico ed altri).

This will close in 20 seconds