skip to Main Content
Sprint Recovery Fund Mario Draghi

Sprint Recovery Fund, all’Italia prima tranche molto presto.

Sprint Recovery Fund, all’Italia prima parte già in estate, finalmente ci vien da dire. Dopo tempo, rinvii , slittamenti continui e “difficoltà” di natura diversa, avanza in maniera concreta il Recovery Fund.  Si possono dire, ormai, terminati, infatti, tutti i principali passaggi di natura formale: finalmente si parla di operatività.

Questo grazie anche alle ultime adesioni, per così dire, di Paesi quali Austria e Polonia. Sostanzialmente tutti i 27 Paesi UE hanno portato a termine l’intero iter legislativo per confermare il piano di risorse UE.

Recovery Fund: Italia e punti di vista

Il piano di rilancio dell’Italia non è solo una questione di reddito, lavoro, benessere. Qui parliamo anche di valori etici e civili. Parliamo di espressioni d’anima particolari, sentimenti nuovi maturati nel nostro territorio e tra la nostra gente. Ma cosa è accaduto realmente nel paese? I numeri sono allucinanti.

Quasi 120mila morti per Covid, Pil 2020 crollato dell’8,9%, l’occupazione scesa del 2,8%. Tutti indici di un quadro drammaticamente reale. I giovani e le donne hanno sofferto un calo di occupazione molto superiore alla media. Inutile sottolineare come, ancora una volta, sia il Mezzogiorno a subire il trauma più profondo er quanto riguarda donne e giovani.

Il Piano italiano prevede grossi interventi. Parliamo di investimenti pari a ben 191,5 miliardi di euro,. Tali investimenti, chiaramente, vengono finanziati proprio grazie al Dispositivo per la Ripresa e la Resilienza: la misura principe del Next Generation.

Sprint Recovery Fund Unione Europea

Piano donne, giovani, Mezzogiorno

Il Governo include un progetto e un supporto economico corposo, oltre che diverse di riforme, che toccano diverse sfere di interesse. Pubblica amministrazione, giustizia, semplificazione normativa e della concorrenza. Un “intervento epocale” l’ha definito Draghi, che ha come principali beneficiari le donne, i giovani e il Mezzogiorno.

I giovani beneficiano dei progetti nei campi dell’istruzione e della ricerca, del ricambio generazionale nella Pubblica amministrazione, e del rafforzamento del Servizio Civile Universale.

Per i ragazzi e le ragazze, sono stanziati fondi per l’estensione del tempo pieno scolastico e per il potenziamento delle infrastrutture sportive a scuola. Per quanto riguarda le donne, il Piano prevede misure di sostegno all’imprenditoria femminile e investimenti nelle competenze tecnico-scientifiche delle studentesse.

Sprint Recovery Fund,: quando arriva la prima rata in Italia?
Parliamo, in linea teorica, senza blocchi improvvisi e altre incertezze. L’Italia dovrebbe ricevere la prima parte delle risorse ad essa destinata (parliamo di circa 25 miliardi), tra la fine di Luglio e l’inizio del mese di Agosto. In questi giorni, infatti, si stanno tenendo diversi incontri tra Governo e parti sociali per creare diverse semplificazioni al fine di poter utilizzare più velocemente tali risorse.

Sprint Recovery Fund: un piano strategico che consentirà a cittadini ed aziende una vera ripresa economica? Aspettiamo e vediamo cosa succede. Intanto ricordiamo una soluzione rapida e sicura (per le aziende)  per incassare subito liquidità: la cessione del credito pro soluto. Scopri le caratteristiche della cessione del credito pro soluto.

Avviso agli utenti

Logo ufficiale Creditcash.it Cessione del credito pro soluto


Si avvisano i gentili visitatori che sono momentaneamente sospese le richieste inerenti la Cessione crediti Superbonus 110% e crediti derivanti da altri interventi edili (bonus facciate, cambio infissi, ristrutturazione, installazione fotovoltaico ed altri).

This will close in 20 seconds